lunedì 13 febbraio 2017

Aforismi, massime e citazioni

...

CONFUCIO (551 a.C. – 479 a.C.)

Risultati immagini per confucio

Studiare senza riflettere è inutile; meditare senza studiare è pericoloso».
Confucio, Dialoghi II 15

Gli errori che si commettono definiscono il tipo d'uomo. Osserva gli errori e conoscerai l'uomo.
Confucio, Dialoghi IV 7

GUSTAVE FLAUBERT (Rouen, 12 dicembre 1821 – Croisset, 1880)

Risultati immagini per gustav flaubert

Sì, muoio, perché è vivere vedere il proprio passato come l'acqua defluita nel mare, il presente come una gabbia, l'avvenire come un sudario?
G. Flaubert, Memorie di un folle

Vorrei il bello nell'infinito e non vi trovo che il dubbio.
G. Flaubert, Memorie di un folle

Questi versi, però, per la maggior parte erano falsi come le promesse d'amore e incerti come il bene. G. Flaubert, Memorie di un folle

DAVID FOSTER WALLACE (Ithaca, 1962 – Claremont, 2008)

Risultati immagini per david foster wallace

Mi ha chiesto chi è stato il primo a dire mai dire mai. Le ho detto che dov'essere stato un uomo molto solo.
D. Foster Wallace, Dire mai

Sono un'animale secco e giallo e ringhioso che ama un altro animale».
D. Foster Wallace, Dire mai

NATHANIEL HAWTHRONE (Salem, 1804 – Plymouth, 1864)


Risultati immagini per nathaniel hawthorne

Ecco infatti una caratteristica della maggior parte degli uomini: di diventare feroci soltanto perché è in loro potestà fare del male.
N. Hawthrone, La lettera scarlatta

RAFFAELE LA CAPRIA (Napoli, 1922)

Risultati immagini

Poi ce l'avevo fatta, ero fuggito, avevo interrotto la circolarità del tempo immobile.
R. La Capria, Il polpo (da: La lezione del canarino

domenica 12 febbraio 2017

Il comando sfc /scannow

Non è una sorpresa che, tra la miriade di file che compongono il sistema operativo, ve ne sono alcuni vitali per le funzioni del sistema. E, qualora per varie ragioni venissero "impasticciati" (magari da un virus), potreste riscontrare seri problemi durante il funzionamento della macchina. Fortunatamente, il comando sfc /scannow, disponibile su tutte le versioni di Windows a partire da Windows 2000, è in grado di proteggere e ripristinare i file.
Ma come si adopera? Ovviamente ciò dipende dalla versione di Windows installata nei vostri PC, anche se sostanzialmente le differenze tra una versione e l'altra non sono abissali. Nel mio caso, vale a dire con Windows 10, possiamo procedere:
  1. Prima cosa aprite il Prompt dei comandi come amministratore (per farlo basterà cliccare sul pulsante Start col tasto destro e vi comparirà il menù tendina dell'immagine sottostante).
  2. A questo punto digitate il comando sfc /scannow

  3. A questo punto inizierà una scansione, rivelandovi eventuali malfunzionamenti e suggerendovi eventuali soluzioni,


Licenza Creative Commons

Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso marchingegno88@gmail.com.

lunedì 16 gennaio 2017

Conoscere la data di una pagina web

Talvolta, nel citare un testo su internet col sistema autore-anno, incorro nel problema di stabilire quando quella pagina web è stata scriva. In rete si trovano varie soluzioni possibili, stamattina però ho trovato in un thread quella più rapida: Wayback Machine, un utilissimo tool messo a disposizione da Internet Archive.
Basta recarsi su https://archive.org/web/ e immettere l'url del sito che ti interessa nel box della wayback machine:

A questo punto dovreste entrare in possesso di tutte le informazioni navigabili per data. Inoltre potrai anche accedere al sito com'era un tempo.


Licenza Creative Commons
Conoscere la data di una pagina web di Marco Luchi è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at http://forum.mrwebmaster.it/threads/conoscere-la-data-di-pubblicazione-di-un-sito-web.42584/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso marchingegno88@gmail.com.

domenica 15 gennaio 2017

Dizionario dei falsi amici latini


[Lavori in corso]


Poche parole per introdurre questo progetto. Durante i miei anni all'Università di Pisa, ho sentito più volte ribattere questo. Negli ultimi decenni, il lessico ha un ruolo sempre più centrale nella moderna glottodidattica a discapito di altri aspetti della lingua, quali la morfo-sintassi cui un tempo si dava fin troppo spazio. Questa "rivoluzione copernicana" non poteva influenzare soltanto l'insegnamento delle lingue moderne (LS), ma ha investito anche l'approccio alle lingue classiche (LC).
Ebbi le mie riserve, poiché trovai talvolta enfatico il modo in cui talvolta tale prospettiva era accolto o erano descritti i pregi della tecnica. Tuttavia le posizioni suddetti non mancano di consistenza: le parole, in fondo, non sono la prima realtà con cui veniamo incontro quando si troviamo di fronte a una nuova lingua? Non sono la prima cosa con cui abbiamo a che fare ben prima della coniugazione dei verbi o della giusta pronuncia? Le parole meritano più spazio.
Ma l'argomento che più m'interessava era quello attinenti ai falsi amici, vale a dire coppie di parole in due lingue che sono molto simili o addirittura uguali, ma che hanno un significato diverso. Mi misi così ad appuntarmi a uno a uno tutti i falsi amici in cui m'imbattevo leggendo testi latini. Poi mi sono dimenticato di tutti quei fogli in giro, finché un bel dì, dopo un trasloco, mi sono trovato una massa in forme di carte piene di annotazioni.
In queste pagine, tenterò di dargli nel tempo di dare loro una sistemazione organica, fiduciosa che il mio lavoro possa risultare utile.

== B ==
bucca -ae f. 1) lat. class. «guancia» e non «bocca» (= lat. class. os), cf. Encolpio in Petr. 70.3 e Creso in Petr. 64.12; 2) assume tuttavia il significato romanzo di "bocca" in Petr. 43.3; 3) talvolta ha il significato pop. di "boccone", cf. Ganimede in Petr. 44.2.
== P ==
prō-fĕro, -tŭli, -lātum, -ferre tr. anom. lett. «tirare fuori», dunque «esprimere» in Aug. doctr. 4.1.7 de proferendo, dove proferre al gerundio indica l'espressione di carattere letterario in generale. Cf. Manetti (1994) 528.
== U ==
usurpo, -as, -avi, -atum, āre tr. Attestato in accezione negativa (p.e. in Cresc. 2.29.37; Coll. Max. 14; Iul. Imp. 6.23 [Pl. 45, col. 1555], Aug. Doctr. 4.), ma anche come vox media (p.e. Aug. Civ. 10.1, Iul. 5.2.7). Cf. Manetti (1994) 530.
== V ==
vŏlūmen, ĭnis n. (rad. di volvo): anticam. indicava il «rotolo (di papiro)»: vd. Cic. div. 2.115 totum uolumen implevit S. Rosc. 101 explicare volumen; Plin. ep. 3.5.5 (libri) tres in sex volumina divisi. Poteva inoltre indicare un «libro», o meglio un libro come parte di un'opera in più libri. Poi, in età cristiana, finì con l'identificarsi col codex «codice», vd. Aug. Ciu. 18.1, conf. 5.6.11; ep. 2224.2. Non è da escludere che al pl. indichi vari rotoli comprendenti un'opera eccedente un solo libro: vd. p.e. Aug. Doctr. 1.18. Cf. Manetti (1994) 529.

martedì 7 giugno 2016

Errore di MSVCR120.dll su Windows 10

Dopo essermi imbattuto su Windows 8.1 in una serie di problemi (i cosiddetti freeze), mi sono deciso a fare il grande salto e a passare a Windows10. Dopo la lunga procedura d'installazione, non ho più riscontrato i suddetti "congelamenti", tuttavia mi è comparsa una finestrella relativa a un errore di DLL.
Insomma, diciamo che le cose tra me e il nuovo nato in casa Microsoft con sono partite col piede giusto. Tra l'altro, solo allora mi sono posto il problema di cosa sia una DLL (acronimo di Dynamic-link library). Al riguardo, Wikipedia recita:
in informatica, una dynamic-link library (termine inglese, tradotto in italiano con libreria a collegamento dinamico) è una libreria software che viene caricata dinamicamente in fase di esecuzione, invece di essere collegata staticamente a un eseguibile in fase di compilazione. Queste librerie sono note con l'acronimo DLL, che è l'estensione del file che hanno nel sistema operativo Microsoft Windows [...]. Nei sistemi che usano ELF come formato dei file eseguibili, come ad esempio Solaris o Linux, sono anche note come ".so", abbreviazione di Shared Object.
Fortuna che, dopo aver consultato vari pagine, ho scovato un video che illustra passo a passo come risolvere il problema:
Per chi non seguisse bene il video provvedo a esporre in italiano il procedimento.
  • Apri Google e cerca: msvcr120.dll e cliccate sul link relativo a www.dll-files.com:
  • Scaricate la cartella zippata con all'interno il file msvcr120.dll:
  • Aprite Computer e raggiungete la cartella System32 che si trova al seguente percorso: C:\Windows\System32:
  • All'interno della cartella System32, copiate il nuovo file msvcr120.dll che avete scaricato e sostituitelo a quello vecchio.
Personalmente, dopo questa operazione (valida anche per problemi relativi alla mancanza o alla corruzione di altre DLL), il mio PC non ha più fatto le bizze.

Licenza Creative Commons

Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso marchingegno88@gmail.com.